Ripulitura Via Settecentesca

Recuperò Vecchie Viabilità Settecentesca

Sabato 23 maggio, il team di volontari dell'Ecomuseo, ha iniziato il lavoro di ripulitura dell'antica strada di collegamento Borselli-Castelnuovo-Metamorli-Berceto da cui poi si poteva proseguire per Pomino o Madonna del Carmine ai Fossi.

In seguito ad un attento studio sulla viabilità storica ed alla sua effettiva individuazione, l'Ecomuseo ha avviato il lavoro di ripulitura e conseguente valorizzazione dell'antico tracciato il quale manifesta ancora importanti opere architettoniche-stradali riferibili al periodo tardo settecentesco. Queste già solo con la ripulitura dalla vegetazione di sottobosco, sono riemerse con il loro splendore architettonico.

La strada che veniva utilizzata anche per il raggiungimento della Madonna dei Fossi, sarà un'importante viabilità per escursionisti e in particolare pellegrini che da Firenze vorranno raggiungere La Verna sulle orme di San Francesco, passando dalla Madonna dei Fossi in cui il Santo nel 1220 compì l'ormai famoso "Miracolo dell'Acqua".

Nei prossimi mesi l'Ecomuseo continuerà l'opera di recupero di queste antiche Vie, le quali sono un patrimonio architettonico che non può essere abbandonato; il cammino di recupero sarà sicuramente lungo ma non per questo i volontari si fermeranno.

Inoltre verrà proposto al Comune di Rufina di far passare la Via di Francesco dalla strada da noi ripulita in quanto ci sono evidenze storiche architettoniche e bibliografiche che testimonierebbero che la viabilità era in uso già dall'Alto Medioevo.

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0