Resoconto Comitato di Gestione Ecomuseo

Resoconto Comitato di Gestione Ecomuseo Montagna Fiorentina

RESOCONTO INCONTRO COMITATO ECOMUSEO 22 OTTOBRE 2020

 

Giovedì 22 ottobre dalle ore 17 alle ore 18.30 circa si è tenuto l'incontro del Comitato di Gestione Ecomuseo tramite collegamento telematico su piattaforma ZOOM poiché a seguito delle disposizioni anti Covid non è stato possibile riunirsi in presenza come inizialmente stabilito.

 

PUNTO DELLA SITUAZIONE:

 

Si è proceduto all'illustrazione delle varie attività svolte nel 2019-20, attività che hanno subìto forte limitazioni a causa della pandemia ma che hanno comunque dato dei buoni risultati in termini di crescita culturale e conoscenza dei beni comuni del territorio:

 

  • Prosecuzione progetto Fondazione Cassa di Risparmio Firenze con pannelli guida dei percorsi in Pelago e a Londa,       predisposti per la fruizione anche di non vedenti ed ipovedenti ed utenti fragili; acquistato trattore con carrello per accompagnare persone con fragilità in luoghi da visitare altrimenti non accessibili. La conclusione della realizzazione del progetto denominato “Un bosco per tutti- Una cultura per tutti” è prevista per Marzo mentre in Aprile         2021 l'intenzione è di organizzare l'inaugurazione con un bel momento pubblico, pandemia  permettendo.
  •  Le escursioni e le visite guidate di Giugno, Luglio ed Agosto organizzate in collaborazione con il gruppo guide ambientali escursionistiche della Montagna Fiorentina finalizzate alla riscoperta di luoghi di interesse e/o meno conosciuti del nostro territorio hanno suscitato molta curiosità fra la popolazione locale ed hanno avuto una discreta partecipazione di turisti ed abitanti.
  •  Il Gruppo Ricerca ha arricchito il sito web dell'Ecomuseo con notizie storiche, ambientali, percorsi, mappature al fine di rendere più facilmente fruibili le notizie sul territorio della Montagna Fiorentina attualmente frammentate fra vari siti, pagine, blog e spesso non aggiornate.
  •  Il Gruppo Ricerca ha proseguito le indagini storiche sulla via di Francesco rilevando come il percorso attualmente indicato non è quello storico effettuato da San Francesco e provvedendo quindi ad inserire sul sito quello effettivamente seguito dal Santo in base a documenti storici ritrovati, sopralluoghi e ricerche direttamente sul territorio. Inoltre il gruppo ricerca ha provveduto ad incontrare ed informare di questo i Comuni, la      Regione e le associazioni.
  • Durante il 2020 il numero di adesioni all'ecomuseo è aumentato.

 

 

LINEE DI INDIRIZZO PER IL 2021

 

Successivamente sono state individuate le linee di indirizzo permanenti, quelle più specifiche per il 2021 e quelle per il futuro.

 

  •  Arricchire il sito web: Si ritiene fondamentale arricchire in maniera costante il sito web dell'Ecomuseo Montagna Fiorentina per far conoscere ad un sempre maggiore numero di persone le ricchezze presenti sul territorio al fine di innescare meccanismi virtuosi volti alla conoscenza, tutela, valorizzazione e fruizione dei beni presenti, trasmettere e diffondere la cultura del territorio della Montagna Fiorentina alle generazioni presenti e future, ai fruitori, ai visitatori a tutti coloro che in qualche modo vogliano fare la propria parte perchè non vadano perduti i beni materiali ed immateriali presenti e, soprattutto, la loro memoria.

 

 

 

 

Cosa fare affinché ognuno possa contribuire all'arricchimento del sito web?

 

Trasmettere, al Gruppo Ricerca dell'Ecomuseo via email o whatsapp o con chiavetta o nelle  modalità che ognuno ritiene più opportune,  informazioni/leggende/storie/canzoni/poesie/modi di dire/ accadimenti relativi ai propri luoghi di vita quotidiani, a percorsi particolari e non conosciuti, ad attività lavorative ormai non più attive, trasmettendo  testimonianze/ricordi di nonni, parenti, amici, arricchendo il tutto con eventuali   foto/filmati/audio.

 

 

Tutte queste informazioni saranno inserite su apposite pagine all'interno del sito web Ecomuseo e ne sarà sempre citata la  la fonte.

 

In questo modo il sito web avrebbe materiale per crescere ed andrà a costituire nel tempo una fonte costante ed in continuo arricchimento di notizie ed informazioni facilmente  accessibili a tutti.

 

 

E' importante inoltre che ognuno segnali all'Ecomuseo eventuali testimonianze fisiche presenti sul territorio (ruderi, mura, muri a secco, ponti, viabilità...) che abbiano bisogno di     essere salvate, manutenute, valorizzate in modo da fare una mappatura delle criticità per in futuro provare a far qualcosa di concreto per salvarle o almeno far sì che ne rimanga la    memoria.

E' inoltre importante diffondere le varie info sui social sia partendo dalla pagina fb di Ecomuseo sia utilizzando i propri canali.

 

 

  • Censimento degli alberi monumentali: si riconosce nel territorio la presenza di numerose piante monumentali, piante che hanno raggiunto dimensioni tali (in genere si parla di una circonferenza ad un'altezza da terra di 1,30mt che per la maggior parte delle specie deve essere di almeno 4 mt)  per cui dovrebbero essere inserite nell'Elenco degli Alberi Monumentali del MIPAAF secondo la legge 10 del 2013. E' stato avviato un censimento di queste piante tramite la compilazione delle schede relative fornite dal Ministero che poi ogni comune di appartenenza della pianta in questione dovrebbe inserire nei propri elenchi e trasmettere annualmente alla regione e poi al Ministero dopo aver verificato le condizioni di salute delle stesse. Come Ecomuseo è stata iniziata la raccolta dei dati con l'ausilio delle Guide Ambientali Escursionistiche, ma è chiesto a tutti di osservare bene ciò che ci circonda e segnalare la presenza di piante di notevoli dimensioni in modo da poter effettuare sopralluoghi ed avviare le procedure. Gli alberi monumentali sono vere e proprie opere naturali che sono tutelate da questa legge; sono inseriti in un atlante nazionale ed hanno un valore inestimabile in termini ambientali e culturali. Anche alberature, o piante vicine a monumenti o che fanno riferimento ad eventi storici, tradizionali, di paese, possono essere inserite nell'Albo. Il turismo legato alla visita di questi giganti verdi ha numeri elevatissimi senza considerare il grande interesse di studiosi di tutto il mondo che si muovono per vederle e studiarle.

 

 

ATTIVITA' PER IL 2020-2021:

 

  •  Incontri Culturali: Nel mese di Dicembre, in collaborazione con Il Comune di Pelago, è in ponte di organizzare in collegamento streaming degli incontri culturali su tematiche relative alle attività di studio e ricerca effettuate sul territorio dall'Ecomuseo. Un'iniziativa che sarebbe stata in calendario durante la scorsa estate e che fu bloccata poi dalla pandemia. Nello stesso mese, durante il convegno su “La Ghibertiana”, l'Ecomuseo è inviato a partecipare  presentando il proprio progetto “Un bosco per tutti, una Cultura per tutti”.
  •   Calendario Escursioni e Visite Guidate: Il gruppo Guide Ambientali escursionistiche proporrà per i mesi di Giugno, Luglio ed Agosto (Settembre da valutare) i calendari di escursioni e visite guidate sul territorio della Montagna Fiorentina, cercando di privilegiare località meno conosciute e dove sono presenti i “custodi della memoria” persone cioè disponibili a raccontare ai gruppi di visitatori aneddoti, il vissuto di un tempo, curiosità, altro....un po' come quando si accolgono gli ospiti in casa propria. L'iniziativa come già detto ha molteplici valenze culturali, turistiche, lavorative e sociali. 
  •  Uscite Didattiche: Considerata la situazione emergenziale causata dalla pandemia, le scuole potranno effettuare uscite didattiche partendo a piedi direttamente dalle sedi senza utilizzare mezzi di trasporto. Sono state presentate alcune proposte, che tengano di conto della situazione, da svolgere sul territorio intorno alle varie sedi scolastiche.
  •  Manifestazioni / Eventi / Altro: l'anno 2021 si preannuncia ricco di incertezze. Tuttavia se le condizioni lo permetteranno c'è l'intenzione di riproporre la Rievocazione dell'Accampamento Guelfo “ a Tòsina. Allo stesso modo altri eventi e ricorrenze saranno valutate nel rispetto delle disposizioni di legge e della opportunità di realizzarle.

 

 

Proposte per il futuro:

 

  • Iniziative, visite guidate , percorsi di conoscenza, recupero e valorizzazione delle opere artistiche, architettoniche e scultoree presenti nelle chiese e nei musei del territorio. In particolare, preparazione di eventi per il 2022 riguardo Masaccio e Mariotto di Nardo in collaborazione con il Museo Masaccio di Reggello e Tòsina. 
  •  Calendario aperture e visite guidate  dei Castelli e delle Ville della Valdisieve da concordare con i proprietari secondo le loro disponibilità ed interesse.

 

 

 

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    vincenzo benvenuti (mercoledì, 28 ottobre 2020 09:48)

    Grazie, avete fatto un buon lavoro

  • #2

    Guido Fiesoli (martedì, 10 novembre 2020 21:25)

    Molto interessante il censimento degli alberi monumentali, buon lavoro! �