La Via di Francesco passerà da Berceto e Madonna dei Fossi

La Via di Francesco passerà da Berceto-Madonna dei Fossi (Pomino)!

L’Ecomuseo in seguito a lunghi studi, dopo il ritrovamento di antichi documenti che attestano il passaggio di San Francesco dalla Madonna dei Fossi (in cui compì il Miracolo dell’Acqua), e l’individuazione di selciati antichi, ha proposto nei mesi scorsi al Comune di Rufina una variazione della Via di Francesco (in accordo con il responsabile del GESAAF – Università degli Studi di Firenze) che passasse su quella che fu l’Antica Mulattiera Casentinese.

L’ottima notizia è che il Comune di Rufina ha approvato la nostra proposta (con delibera N°7 del 04-02-2021) e ora la Via di San Francesco, ufficialmente, passerà da: Castelnuovo, Metamorli, Berceto, Madonna dei Fossi, Ponte Romanico del Moscia, Consuma, Gualdo.

 

Il percorso, prima dell'intervento dell'Ecomuseo, veniva fatto passare sul moderno sentiero 31 Castelnuovo -Madonna dei Fossi, escludendo completamente le località di Metamorli, Berceto e non utilizzando quella che era l'antica viabilità di collegamento fra Borselli-Castelnuovo-Berceto.

Questa Strada, con caratteristiche architettoniche importanti come muri a retta, ponti-briglia e aree di scambio delle carovane, la cui larghezza era tale da poter ospitare il transito di carri, è stata ripulita nel maggio 2020 dai volontari dell'Ecomuseo (leggi articolo); altri lavori di recupero verranno eseguiti nella primavera 2021.

Ma il tratto di strada forse più importante che fino ad oggi era escluso dalla Via di Francesco è quello fra Berceto e la Madonna dei Fossi: qua si trova un selciato dalle fattezze antiche (probabilmente è un selciato romano, presto verrà eseguito un sopralluogo con la Soprintendenza di Firenze) che ha costituiva nei secoli passati l'Antica Mulattiera Casentineseunica viabilità di collegamento importante fra la bassa Valdisieve e il Casentino prima della realizzazione del Passo della Consuma.

 

Rimane da constatare tuttavia che il tratto di antica strada Madonna dei Fossi-Ponte Romanico sul Moscia, è stata quasi completamente distrutta nei decenni scorsi dal passaggio di trattori e altri mezzi. Anche il Ponte sul Moscia verte in condizioni critiche e se non vi sarà un intervento tempestivo presto crollerà, perdendo secoli di storia per sempre

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0