Berceto

 

Poco si sa sulla località Berceto se non il fatto che è da sempre riportato sulle mappe storiche del luogo, e che la costruzione manifesta segni di antichità.

 

Il toponimo di “Berceto” potrebbe aver origine in epoca preromana, in quanto secondo alcuni storici deriverebbe da un termine del popolo Ligure trasformato poi in epoca romana in Quercetum e poi in epoca medievale trasformato dialettalmente in Berceto.

L'insediamento, che oggi è una casa ad uso agricolo che manifesta evidenti segni architettonici medievali, se non precedenti, è posto sul tracciato della antica Mulattiera Casentinese a poca distanza da Madonna dei Fossi e ad un crocevia della stessa viabilità con l'antica strada di collegamento tra Tòsina, Castelnuovo, Metamorli, Berceto.

 

Berceto foto credits Gruppo Alpini di Collecchio
Berceto foto credits Gruppo Alpini di Collecchio

Il toponimo lascia pensar che tale insediamento fosse dedicato alla utilizzazione del legname fin dal periodo preromano.

In tale località, a seguito delle lavorazioni agricole, è stato rinvenuto sporadico materiale romano fra cui una statuetta fittile di terracotta di colore arancione; ciò testimonia, oltre al toponimo della località stessa, la presenza di un insediamento stabile già in epoca romana.

 

 

Bibliografia  

 

Popoli e strade della Valdisieve Comune di Pontassieve M. Mantovani